Referendum contro la caccia: lettera dell’Anuu Lazio alla Rai per chiedere rettifica servizio Tg3

Spett.le Presidente e all’Amministratore Delegato della Rai

L’ANUU Lazio è rimasta letteralmente basita dalle dichiarazioni rese dal signor Pier Paolo Cirillo, Vice Presidente del comitato “Si, aboliamo la caccia”, imprudentemente diffuse dalla Vs. testata riguardo il mondo della caccia nella Regione Lazio e in generale nel Paese.

Un messaggio distorto che la nostra Associazione chiede venga corretto: il ripopolamento dei cinghiali è vietato dalla legge, non avviene certamente per mano dei cacciatori ma se questa specie continua a proliferare invadendo persino le strade della Capitale, è responsabilità delle autorità che non hanno saputo mettere in atto un piano di ridimensionamento più volte chiesto proprio dal mondo venatorio.

Occorre inoltre specificare che le Associazioni non percepiscono alcun contributo o finanziamento pubblico, anzi, sono i cacciatori a versare la tassa di concessione governativa, la cui addizionale viene ristornata (tra l’altro solo parzialmente rispetto al dovuto). Dunque una partita di giro di risorse private che non appartengono allo Stato.

RingraziandoVi per l’attenzione, chiediamo una immediata, rettifica come da regolamento RAI.

Cordiali saluti

Paolo Crocetta